Mistero ufo » Leggi : VICHINGHI: UFO, BIGFOOT E LEGGENDE NORDICHE (Seconda parte)
 
Traduzioni
 
Calendario
Data: 23/06/2017
Ora: 19:23
« Giugno 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

VICHINGHI: UFO, BIGFOOT E LEGGENDE NORDICHE (Seconda parte)

Misteri_vari.png
uploaded_image


Nei racconti e leggende nordiche ci sarebbero
riferimenti ad incontri con ufo e alieni?




C’è uno scritto risalente al 921 dC. conosciuto come il manoscritto di Ibn Fadian,
questa storia incredibile ci dà il nostro primo resoconto della cultura vichinga. C'è
naturalmente una polemica riguardo tale lavoro che perdura da secoli. Nonostante
le varie opinioni sulla sua autenticità da parte degli studiosi di diverse nazionalità
e università, vi è anche stata una ricreazione del manoscritto originale nel XIII
secolo, questa incredibile storia è sopravvissuta ai secoli parzialmente sebbene
incompleta, ma sorprendentemente intatta. Questo manoscritto riporta l’esperienza
di vita di un arabo in compagnia dei vichinghi perdurata per 3 anni. Qualcosa come
"Giasone e gli Argonauti" o "Le avventure del Coraggioso Ulisse", ma è un
impressionante racconto di un arabo della vita vichinga, della loro società, e
dell'incredibile saga che Ibn Fadian ha vissuto in mezzo a loro.

Dal libro "Una raccolta di tre romanzi" di Michael Crichton, "Eaters of the Dead" è un
racconto intrigante di norvegesi, della loro vita al villaggio, le loro abilità incredibili
in battaglia, e le personali impressioni di Ibn Fadian dei vichinghi che diventa una
miscela tra l’essere atterrito dalla loro igiene personale e la mentalità del guerriero.

Nel giugno del 921 dC il califfo di Bagdad ordinò ad Ahmad Ibn Fadian, un
messaggero, di agire come ambasciatore presso il re di Bulgari, ma Ibn non ha mai
completato la sua missione. Lungo la strada è stato intercettato da un gruppo di
guerrieri vichinghi e preso come prigioniero ad un accompagnamento, ma divenne
ben presto affascinato dai vichinghi e, talvolta, allontanato dalle loro strane abitudini.
Dopo un certo periodo di tempo Ibn, che era di fede musulmana, ha combattuto a
fianco dei vichinghi e superato i dubbi che aveva circa la proprie capacità nel farlo.

Ibn ha stretto amicizia con Herger, un guerriero imponente che ha avuto la capacità
di fare da interprete, anche con il loro leader Buliwyf, un altro valoroso combattente.
Questo manoscritto è un quadro concreto scritto come riferimento per il suo re per
essere informato della vita quotidiana di società straniere. Quindi "Eaters of the Dead"
è più simile ad un diario.

Quando Ibn è stato inizialmente portato al villaggio vichingo è rimasto impressionato
dalla condotta di questi uomini di guerra. Uomini e donne defecavano ovunque senza
pulirsi. Gli uomini spesso copulavano spontaneamente con una donna proprio in mezzo
al pubblico.

Presumibilmente molti di coloro che gestivano una fattoria dormivano per terra accanto
ai loro animali tra gli escrementi. Gli uomini, che erano ubriachi tutto il tempo, iniziavano
delle risse improvvisamente, si feririvano o uccidevano l’un l'altro, e nessuno degli
abitanti del villaggio vichingo trovava lo spargimento di sangue riprovevole. I guerrieri
vichinghi erano incredibilmente influenzati da sangue e violenza che spesso ha fatto
vomitare Ibn. Fadian. Egli osservò che una volta il banditore lo aveva impressionato
perchè come ha urlato fuori la novella dei giorni passati, è stato colpito in faccia dal
sangue di una lotta mortale, ma è rimasto composto e senza alcuna reazione ha
continuato il suo discorso!

Molte volte durante il corso della storia, Ibn Fadian invocherà il nome di Allah, racconterà
di quanto egli è veramente seccato delle strane abitudini barbariche. Anche durante i loro
frequenti incontri carnali con donne vichinghe sono spesso feriti dalla violenza nel tentare
di accoppiarsi con le donne che danno calci, morsi, e graffiano gli uomini in quel sesso
senza cerimonie senza privacy e senza tenerezza.

Ibn ha ammesso che l'atto stesso con queste donne vichinghe ha più dolore che piacere.
Ibn dice nel suo manoscritto di ritenerli miseri per l'odore e per la loro vile igiene personale!

I guerrieri vichinghi spesso banchettavano e bevevano fino all’incoscienza su base regolare.
Eppure, in mezzo a questo eccesso personale, i Vichinghi riuscivano a produrre incredibili
sculture in legno artigianali, rendevano più belle le armi, e adornavano le loro spade con
intricati disegni forgiati nel metallo! Ibn Fadian era chiaramente meravigliato.

Quando Ibn Fadian entrò per la prima volta nel villaggio vichingo Wyglif, un guerriero leader
del villaggio era mortalmente ammalato. Tra le credenze brutali della loro cultura vi era l'idea
che qualcuno afflitto da una malattia pericolosa per la vita dovesse essere tenuto lontano da
tutti gli altri, gli veniva permesso di guarire in base alla propria forza, ed veniva lasciato solo
con acqua e pane come assistenza. Wyglif era morto poco dopo l'arrivo di Ibn Fadian che aveva
assistito alle cerimonie barbariche che seguirono il decesso.

Il corpo del defunto era stato collocato a riposo, mentre una nave era stata costruita per
galleggiare in mare. Gli animali erano stati macellati, oro e argento resi, cibo e bevande portati
ad accompagnare il guerriero nell'aldilà. Poi una donna del villaggio avrebbe dichiarato sotto la
propria volontà che sarebbe morta con il grande guerriero che doveva essere onorato. Ciò avrebbe
garantito la sua scomparsa, ma questo era considerato un onore.

Una volta che una grande festa era stata intrapresa in onore del defunto la donna che aveva
proclamato che sarebbe morta avrebbe assunto più partner sessuali come parte della cerimonia.
Una volta che il vichingo morto venne posto su un trono, con tutti i suoi beni terreni, la donna
veniva collocata accanto a lui e poi trafitta attraverso le costole o strangolata con una corda, per
accompagnare la salma nel loro ultimo viaggio oltre la vita. Nella barca cosparsa di sacrifici di cibo,
animali, oro, gioielli, e argento, la nave veniva messa alla deriva verso il mare. Mentre la nave
andava alla deriva ad una certa distanza le frecce incendiarie accendevano la nave. Bruciante di
fiamme vivaci, quest’ultima affondava in acque relativamente poco profonde.

Ibn si meravigliava dello spettacolo di fervente sforzo da parte dei Vichinghi per garantire al loro
compagno un degno viaggio nell’altro mondo, che i vichinghi chiamavano Valhalla, l'equivalente
del cielo.

Dopo questo evento significativo, alcuni giorni dopo, ci fu una brutta notizia per il villaggio. Dopo
aver ricevuto la notizia Buliwyf e i vichinghi divennero silenziosi con un terrore che Ibn Fadian non
aveva mai osservato su di loro prima. Anche Herger, il traduttore di Ibn aveva rifiutato di dare
spiegazioni sulla natura della minaccia, solo era il peggior pericolo che vichinghi avrebbero potuto
subire o combattere.

Tredici dei migliori guerrieri del villaggio erano stati scelti per andare a salvare il regno di Rothgar,
inclusi Herger, Buliwyf e Fadian. Anche se Ibn era stato un prigioniero per i vichinghi in principio,
ora era stato eletto per aiutare a sconfiggere una minaccia non ben identificata, per questo Ibn
Fadian che era preoccupato. Herger gli aveva detto che l’avrebbe scoperto presto. E' interessante
notare che le donne vichinghe secondo Ibn sembravano ossute e sottili, non importa quanto
avessero mangiato e bevuto a fianco degli uomini, ma venivano apprezzate dai loro uomini per
avere delle nervature in mostra e degli zigomi alti. Queste donne vichinghe, che spesso
ridacchiavano tra di loro su di lui, apparivano emaciate rispetto alle donne arabe a cui era solito.

Iniziato un lungo viaggio che avrebbe portato il gruppo attraverso litorali congelati, vecchi ghiacci
e piogge fredde, dormendo all'aperto in condizioni di freddo che non sembrava avere alcun effetto
sui vichinghi, Ibn riusciva a malapena a tenere il passo mentre i vichinghi potevano camminare a
grandi distanze attraverso le nevi pesanti in dense e proibite foreste. A volte pensava che sarebbe
crollato per la stanchezza.

Ibn Fadian era rimasto molto colpito dalle navi vichinghe che raccontava maneggiassero le acque
meglio di qualsiasi nave su cui avesse mai viaggiato, era meravigliato dalla stabilità, la velocità e
guida fluida delle navi vichinghe per non parlare l'abilità dell'equipaggio. Ancora oggi, gli archeologi
e gli ingegneri sono rispettosi dell'artigianalità delle navi vichinghe. Fadian si considerava un
privilegiato per aver cavalcato le acque tra il l’equipaggio vichingo, navigarono sul fiume Volga,
sulla via verso Rothgar. Presto sarebbero arrivati ​​a destinazione.

Ibn Fadian aveva osservato che Rothgar era un insediamento imponente, con una gigantesca corte
reale con archi di legno e con massicce porte intagliate. I vichinghi contemplavano il regno in
soggezione e riverenza, eppure erano senza rispetto per il re. Lo consideravano un ipocrita per la
costruzione di un possente castello ma senza essere in grado di tenere il suo regno sotto controllo.
Le sue terre erano state devastate da tanto flagello. Un membro dell'equipaggio era rimasto sulla
nave vichinga, il resto del gruppo era stato ricevuto dalle guardie del re che li avevano sfidati fino
a quando Buliwyf li convinse che erano lì per salvare il regno.

Ibn avrebbe finalmente scoperto a chi e a che cosa sarebbero andati contro mentre si avvicinavano
ai confini del regno. Vi era una casa colonica fuori dalle mura di Rothgar che era stata devastata da
questa minaccia indicibile. La famiglia era stata strappata a pezzi letteralmente. I guerrieri vichinghi
non avevano mostrato terrore guardando gli omicidi, ma con calma indagavano sul luogo del massacro,
mentre Ibn si sentiva misero alla vista del sangue e della orribile natura delle atrocità commesse. I
corpi erano stati masticati come se fossero stati animali. Eppure, i Vichinghi sapevano esattamente
chi aveva commesso l'atto in base al modo in cui la famiglia era stata orribilmente massacrata.

Chi erano?
Infine Ibn Fadian aveva scoperto grazie ad Herger, il traduttore vichingo, il nome dei responsabili:
i vichinghi li chiamavano Wendol , erano ritenuti dei mostri. Questi invasori avevano quasi preso il
regno. Il popolo di Rothgar era semplicemente ridotto come delle pecore in presenza dei lupi e ciò
disgustava Buliwyf, Herger, ed i guerrieri vichinghi, perché era inaccettabile e vile. Ecco il motivo della
loro irriverenza nei confronti del re.

La gente era felice di vedere il gruppo vichingo e li accolsero, ma dubitavano privatamente che il
potente gruppo di guerrieri potesse fermare i mostri che razziavano il loro regno con impunità. La
prima notte dopo il loro arrivo, si svolse una festa. Ibn era apprensivo mentre guardava i vichinghi
mangiare carne di manzo arrosto, agnello e pollo. Bevevano idromele, che Ibn denunciava come il
liquore più vile che avesse mai assaggiato. Era uno spirito a base di miele fermentato. Eppure, Ibn
imparò a godere dell’idromele col passare del tempo e anche a prenderlo prima di andare in
battaglia o per riprendersi dalle ferite.

Ibn chiese perché erano presi dall’ingordigia durante una festa e si stavano ubriacando
all’intossicazione quando erano in procinto di incontrare quei mostri assetati di sangue che
terrorizzavano il regno. C'erano cose su di loro che non avrebbe mai potuto comprendere appieno.
Le sue osservazioni scritte sono straordinarie e ci aiutano a comprendere la natura di questi norvegesi
che hanno fatto irruzione nei porti della costa della Gran Bretagna e saccheggiato in profondità l'Europa
fino in Germania e in quelle che ora sono le terre della Federazione Russa.

Dalle testimonianze di Fadian, ora sappiamo perché il vichingo è sempre stato considerato così
invincibile e leggendario per la sua abilità di guerriero, così come la sua natura senza paura.

In tutto questo ci sembravano essere solo due cose che i vichinghi temevano con grande apprensione,
Ibn Fadian attesta, il popolo Wendol ed i serpenti marini. Sui serpenti marini, Ibn Fadian era stato
molto scettico. I marinai glieli fecero notare nel mare e pretendevano di intravederli fino a quando li
vide anche lui. Ibn ha descritto i serpenti marini con enormi corpi simili a serpenti che si mostravano
con gobbe nelle acque. Ibn aveva temuto molto ciò che vide. Ci si potrebbe chiedere se ciò che Ibn
Fadian ed i vichinghi stavano vedendo non fosse un calamaro gigante o una balena. Eppure, i
vichinghi avevano fatto una chiara distinzione tra le balene e le altre creature del mare.

Nella parte III vedremo finalmente chi e che cosa erano i Wendol e poi speculeremo sulla loro vera
origine antropologica. Questi Wendol erano i "Mangiatori di morti".


Fine Seconda parte

Traduzione e adattamento: Staff Mistero Ufo

Immagini: Google immagini
Fonte: http://www.ufodigest.com/

Pubblicato Giovedi 11 Luglio 2013 - 00:37 (letto 3532 volte)
Comment Commenti (1) Print Stampa Bookmark and Share

avatarDa: webmaster Data: Sabato 13 Luglio 2013 - 21:36

VICHINGHI: UFO, BIGFOOT E LEGGENDE NORDICHE (Terza parte)

http://ansu.altervista.org/index.php?mod=read&id=1373732038




Le ultime notizie relative a questo argomento

Read MISTERO IN VOLO: SCOMPARSE 13 TRACCE RADAR IN EUROPA (13/07/2014 - 16:06) letto 3203 volte
Read MARE ADRIATICO: MISTERIOSI CERCHI MARINI (24/06/2014 - 21:37) letto 3331 volte
Read IL MISTERO DEL BOSCO "UBRIACO" (24/06/2014 - 21:10) letto 3086 volte
Read CISTERNINO: IL MISTERO DEGLI INCENDI INSPIEGABILI (11/05/2014 - 14:03) letto 1874 volte
Read BOLIVIA: IL FANTASMA CHE FA IMPAZZIRE IL WEB (11/05/2014 - 13:45) letto 2291 volte
Read CISTERNINO: STRANI INCENDI ANALOGHI A CARONIA (07/04/2014 - 23:27) letto 1671 volte
Read NEW HAMPSHIRE: FENOMENI PARANORMALI IN UN NEGOZIO A GLIFORD? (30/03/2014 - 23:25) letto 1843 volte
Read LUOGHI MISTERIOSI IN CRIMEA (22/03/2014 - 07:21) letto 2004 volte
Read 1950: UN AEREO MILITARE C-54D SCOMPARVE PER CAUSA DI UN UFO? (16/03/2014 - 22:07) letto 2229 volte
Read USA: MISTERIOSI BOATI NELLO STATO DEL KENTUCKY (07/02/2014 - 21:04) letto 2112 volte
Read USA: IL MISTERO DI UNA CASA "INFESTATA" (07/02/2014 - 20:44) letto 2105 volte
Read ATTACCHI DEL CHUPACABRA IN RUSSIA? (27/01/2014 - 17:36) letto 1833 volte
Read IL MISTERO DEGLI UFO DI HITLER (20/01/2014 - 17:16) letto 2624 volte
Read MISSING 411 (20/01/2014 - 16:29) letto 1697 volte
Read UOMINI IN NERO MEN IN BLACK (14/01/2014 - 17:47) letto 2132 volte
Read L'ESORCISMO DI EMILY ROSE (14/01/2014 - 17:14) letto 2408 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
Misteri_vari.png
 
Cerca

1

Visita il portale nazionale ANSU, gemellato con Mistero Ufo premendo qui .



Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata






Cerca i video su Youtube



 
Login





Non sei ancora registrato?
Registrati ora!
Recupera password
Lingua del sito:
deutsch english español français italiano português
 
Sondaggio




Secondo te gli ufo sono?






Voti: 476 | Commenti: 0
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 5 ospiti
 
Statistiche
Visite: 2774579




Mappamondo ultime visite
 
Lettura
Selezionate un testo dentro il sito e premete il tasto sotto per ascoltarlo.


Freely inspired to Mollio template